Secret Rule – Transposed Emotions (2015) Rocksector Records recensione

 

111

Guardando la cover, fra parentesi molto bella, di questo “Transposed Emotions”, album di debutto dei SECRET RULE si potrebbe pensare a qualche band thrash metal ipertecnologica o una progressive metal band…..niente di piu’ lontano dalla realta’; i SECRET RULES, band romana al debutto ma con elementi ben noti nel circuito, propongono un hard rock diretto e sanguigno. Il disco rappresenta un concept fantascientifico: in un’era futura l’umanita’ ha perso la retta via a causa di un virus ma esistono pochi eletti che potranno salvare il mondo, l’analogia con situazioni del presente è certamente voluta.

La bravissima Angela Di Vincenzo modella la sua voce sopra tappeti sonori creati ad opera d’arte dalla band, e il risultato sono 12 pezzi da ascoltare tutti d’un fiato. L’album, infatti, cresce pian piano ascolto dopo ascolto e riesce sempre più ad incantare grazie a soavi melodie e dolci atmosfere, così come ad essere trascinante con le sue accelerazioni e le sue sfuriate rock .

Un prodotto ben variegato che presenta almeno tre possibili hit per passaggi radio.
Sia che vi lasciate trasportare da pezzi più strutturati come “The Journey” o “The Sin” o dalle atmosfere di “Lifeless” “Sensation” e “My Doors” o ancora da possibili hit come “Secret Place” e “I don’t Wanna Be” il risultato non cambia, il disco lascia un senso di positività.
Sicuramente un prodotto che ci ha soddisfatto attendiamo il prossimo!

VOTO 7/10

 

Angela Di Vincenzo – Vocals
Andy Menario – Guitars
Michele Raspanti – Bass
Ruben Ramirez – Drums

1. The Journey
2. The Sin
3. True Friend
4. Lifeless
5. Sensation
6. I Don’t Wanna Be
7. Sleep Forever
8. Reena
9. My Doors
10. Secret Place
11. Vision
12. Dawn Of Crisis

Precedente Album di esordio per AFTER APOCALYPSE Successivo CENTVRION presentazione nuovo album "V" live @ LA PICCOLA